Un Ascensore in casa?

La vita cambia, ciò che era fino ad alcuni anni prima non è detto che continui ad essere. Incidenti, malattie, problemi fisici di diverso genere possono costituire un problema notevole nel godimento della tua casa, soprattutto se disposta su più di un livello.

Come risolvere lo spostamento in casa

Le case su due o più livelli sono belle ed ambite. Innegabile la loro praticità in cui la zona notte e la zona giorno restano rigidamente separate. Puoi addirittura permetterti di lasciare i letti sfatti o un po’ di disordine senza che alcuno possa accorgersene.

La zona notte è la parte più privata e personale della casa mentre la zona giorno, generalmente al piano inferiore per evidenti motivi pratici, resta quella in cui accogli gli ospiti e tutte le persone che bussano alla porta e a cui concedi l’accesso.

Tutto bene fino a quando problemi fisici di vario genere non ostacolano la tua capacità di spostarti lungo la scala che collega i due livelli, sempre più spesso stretta e a chiocciola, il che costituisce un ostacolo in più.

Restano due possibilità per risolvere il problema:

  • Cambiare casa
  • Installare un sistema che ti permetta di superare il dislivello senza sforzo

Cambiare Casa

Questa è certamente la soluzione peggiore. Chissà quanti sacrifici avete fatto tu e la tua famiglia per avere la casa che avete, strutturata secondo quelli che sono stati i vostri sogni.

In questa casa avete trascorso momenti importanti della vostra vita e ora doverla lasciare per un problema fisico è davvero una beffa del destino, no, non è la soluzione giusta.

Installare un sistema di sollevamento

Oggi la tecnica ti permette di risolvere il problema attraverso due tipi di soluzione. Uno è installare un ascensore interno che ti porti comodamente da un livello all’altro della casa senza alcun problema. L’altro è un montascale.

Il montascale è certamente il sistema più semplice, meno gravoso dal punto di vista di opere murarie che spesso non sono necessarie e anche il più economico. I montascale moderni sono efficienti ed affidabili e grazie a batterie potenti permettono di completare lo spostamento anche in caso di Blackout.

I montascale moderni sono anche dotati di sistemi di sicurezza come. ad esempio, il blocco del movimento qualora venisse rilevato un ostacolo sulla scala. Anche i tempi di installazione sono ridotti.

I montascale vengono progettati sulla base della situazione e delle esigenze di ciascuno, per questo occorrono alcuni giorni per la progettazione dell’impianto e la realizzazione dello stesso, poi la vera installazione richiede solo poche ore.

L’ascensore interno

Quella dell’ascensore interno è la soluzione più complicata e costosa. Per la realizzazione occorre il posizionamento di una robusta struttura portante e anche dal punto di vista strettamente tecnico occorre molto di più rispetto al montascale.

Considera che installare un piccolo ascensore per pochi metri di dislivello può costarti 9 mila euro e forse anche qualcosa in più. C’è il problema dell’ingombro: devi disporre di uno spazio di almeno 65-66 cm da occupare sulla superficie e poi devi prevedere un’apertura all’arrivo dell’ascensore al livello superiore.

Chiarissimo che potendo scegliere tra le due soluzioni sia preferibile il montascale ma in alcune situazioni, sebbene rare, questo non può trovare applicazione. Pensiamo, ad esempio, ad una scala a chiocciola molto stretta e ripida.

In questo caso il montascale non avrebbe proprio lo spazio fisico minimo per poter essere installato, quindi la scelta dell’ascensore diventa obbligata. Per quanto possa essere oneroso dal punto di vista economico, però, l’ascensore ti permette di continuare a vivere serenamente nella tua casa senza bisogno di cercarne un’altra.

Se realizzato nell’ambito di una ristrutturazione più generale, il costo dell’ascensore gode di una detrazione del 50% spalmati su dieci anni e l’IVA agevolata al 4%.